Caratteristiche generali del Software

Ultima modifica di Paolo Bruno Angori il 2019/06/11 08:34

Annotazione 2019-06-11 083328.png

Carattere Jolly ‘%’ per le ricerche su SISPC

In SISPC quando dobbiamo effettuare delle ricerche nei campi di testo è possibile utilizzare il carattere jolly %, ovvero se non siamo a conoscenza dell’esatta parola da scrivere, ma solo una porzione, basterà scrivere tale porzione di testo circondata dal carattere %, ed il motore di ricerca troverà tutte le combinazioni in cui viene contenuta quella porzione.

Per capire meglio l’utilizzo di questa funzione ecco alcuni esempi di ricerca:

  • ROSSI: in questo caso la ricerca è “secca”, ovvero mi troverà soltanto le corrispondenze esatte di “ROSSI”, l’azienda ROSSI SRL non verrà trovata.
  • ROSSI%: in questo caso si troveranno tutte le occorrenze che cominciano per “ROSSI”, ma che possono finire in molti modi. Ad esempio troverò ROSSI SRL, ROSSI SPA, ROSSI SNC, ROSSI IMPRESA EDILE, ROSSI GIOVANNI, ROSSINI, ROSSINELLI, ecc…
  • %ROSSI%: in questo caso si troveranno tutte le occorrenze che al suo interno contengono la parola “ROSSI”, ma prima e dopo possono esserci altre parole. Ad esempio troverò ROSSI SRL, IMPRESA EDILE ROSSI, IMPRESA EDILE ROSSI GIOVANNI, GROSSI, ecc...
  • %ROSSI: in questo caso si troveranno tutte le occorrenze che finiscono per “ROSSI”, ma che possono iniziare in molti modi. Ad esempio troverò IMPRESA EDILE ROSSI, GROSSI, IMPRESA DI PULIZIE DI GIOVANNI ROSSI, ecc…

 Attenzione! Anche il carattere ‘ ‘ spazio vuoto viene riconosciuto e cercato, quindi utilizzarlo se necessarioSe cerco “ROSSI%” troverò anche ROSSINELLI, se cerco “ROSSI %” ROSSINELLI non verrà trovato. Questa regola vale in aggiunta a tutti casi fin’ora descritti.

Possono essere fatte anche concatenazioni di parole:

  • %CHIOSCO%ROSSI%: in questo caso troverò le occorrenze che al suo interno avranno entrambe le parole. Ad esempio IL CHIOSCO DI ROSSI, CHIOSCO DEI GELATI DI ROSSI GIOVANNI, IL CHIOSCO DEI GELATI DI ROSSINELLI TOMMASO, ECC…
  • CHIOSCO%ROSSI%: in questo caso troverò le occorrenze che cominceranno per “CHIOSCO” e successivamente troveremo anche la parola “ROSSI”. Ad esempio IL CHIOSCO DI ROSSI non verrà trovato, ma verrà trovato CHIOSCO DEI GELATI DI ROSSI, ecc…
  • CHIOSCO%ROSSI: in questo caso troveremo le occorrenze che cominceranno per “CHIOSCO” e finiranno esattamente con “ROSSI”.

Le concatenazioni possono essere fatte n. volte quanto necessario, ad esempio “%IMPRESA%CHIOSCO%ROSSI%GIOVANNI%”, oppure tutte le combinazioni del caso. E’ ovvio che comunque la ricerca deve rispettare l’ordine delle parole. Ad esempio se cerco %IMPRESA%ROSSI% troverò IMPRESA EDILE ROSSI GIOVANNI, ma non troverò ROSSI GIOVANNI IMPRESA EDILE.

Prestazioni di interfaccia

La registrazione ad esempio di una pratica, come di un'altra entità gestita dal software può avvenire direttamente una sezione specifica del sistema che prevede la gestione delle pratiche,  oppure partendo da una delle anagrafiche (unità locale, cantiere, attività estrattiva, persona fisica).

In entrambe le modalità, si accede alla testata della pratica di vigilanza e si compilano tutti i campi necessari ricordando che, in ogni scheda, è obbligatorio registrare i campi con “*”:

  • Identificatori della pratica: la data, eventuale data di scadenza, il detentore (responsabile del procedimento) con il periodo di detenzione della pratica, l’elenco degli operatori che partecipano all’iter della pratica, l’ambito e l’unità operativa di appartenenza

  • Dati generali: le date di inizio e fine pratica, lo stato, l’esito e il destinatario della pratica

Se invece la pratica viene registrata partendo dall’anagrafica (ad esempio quella dei cantieri), si accede all’elenco dei cantieri, si sceglie quello che diventerà il destinatario, si preme con il tasto destro del mouse e si sceglie Nuova Pratica – Pratica Vigilanza (come nell’immagine sotto)

https://lh6.googleusercontent.com/FwLdZtdWFbpcePb5mdFrRwR4AnSjIPDL-2ufPXWKxnXG7rF4vwz6D619wX1UVzWMyNZaW5_LOGCt3yrGj2fZOr1q-4zahyqaaEarCVCp3cgVkbsD-N--cgw2UPinxW1PHj7S8alEi352cjlz9A

Con modalità identica, si crea la pratica per gli altri tipi di destinatario.

  • Classificazione: oltre alla classe (impostata di default sulla voce “Controllo Ufficiale e Vigilanza -  PISLL”), è possibile scegliere il tipo del nomenclatore da cui si determina l’obiettivo del controllo (su cava, su cantiere, su unità locale) oppure un’indagine di igiene negli ambienti di vita e di lavoro, ecc…. E’ possibile inserire anche la causale della pratica e il piano di lavoro

  • Protocolli: per la gestione di eventuali protocolli in ingresso (mittente) e uscita (usl)

  • Autori: una sezione riepilogativa che mostra la data e l’autore di inserimento della e la data e l’autore dell’ultimo aggiornamento

Una volta salvata la pratica, si possono registrare i dettagli della pratica stessa (sopralluoghi, attività, atti, ecc..).

L'esempio sopra riportato trova nel sofware altre situazioni che verranno via via descritte di prestazioni da intefaccia, ovvero meù contestuali all'ambito e all'intefaccioa in cui ci si trova che consentono rapidamente di accedere a funzioni che consentono di velocizzare l'inserimento dei dati

Altri esempi di prestazioni da intefaccia

2018-10-14_080742.png

In ambito di sicurezza alimentare abbiamo prestazioni da intefaccia partendo dai registri degli stabilimenti.

La griglia proposta è interattiva  e consente di ottenere un menuù contestiale che come si vede chiaramente sull'immagine consente tutta una serie di prestazioni specifiche che verranno attivate a partrire dalla UL su cui si decide di applicarle.

Allegare documenti

Annotazione 2019-06-11 082228.png

Annotazione 2019-06-11 082900.png

In maniera diffusa su tutti gli applicativi è possibile trovare il pulsante Annotazione 2019-06-11 082406.png, che consente di attivare una specifica funzione che consente il caricamento di file nel gestore documentale del sistema.

Cliccando sul pulsante si ottiene una prima maschera come quella riportata a fianco che riporta il pulsante carica da PC. Questo consente di aprire la maschera di selezione dei file presenti nel proprio computer

Annotazione 2019-06-11 082707.png

Una volta selezionato il file nell'elenco di cui all'immagine sopra riportata il file viene trasportato sul server e viene aperta la maschera di dettaglio delle informazioni riferite allo specifico file riportata a fianco.

Compilati i dati obbligatori contrassegnati dall'asterisco è possibile completare il caricamento del file attraverso il pulsante Annotazione 2019-06-11 083205.png

 

Tags:
Creato da Paolo Bruno Angori il 2018/10/14 07:28
Consorzio Metis
1.0